Curriculum di Clelia Sedda


Clelia Sedda (Nuoro 1963) dopo aver conseguito la maturità scientifica, ha compiuto i suoi studi universitari presso l’Ateneo di Bologna, dove si è laureata con lode in DAMS (indirizzo Musica) nella Facoltà di Lettere e Filosofia con una tesi sulla musica composta per il cinema muto (Salammbô e la partitura di Florent Schmitt) e addottorata in Studi Teatrali e Cinematografici presso il Dipartimento di musica e spettacolo dell’Università di Bologna (Vedere e rivedere il non osservabile. Analisi storica sul cinema scientifico delle origini e questioni concettuali aperte nel rapporto tra cinematografia e scienza). Tali studi umanistici sono stati integrati da quelli informatici, legati inizialmente alla elaborazione d’immagini e alle memorie ottiche, in seguito alle origini, storia e evoluzione di Internet. I suoi interessi e ambiti di ricerca si sono orientati sin dall’inizio in due direzioni fondamentali nettamente distinte ma entrambe incentrate sul legame tra cinema, musica e filosofia della scienza. Queste ricerche teoriche sono state affiancate da un’attività di concreta sperimentazione di diversi approcci nel campo delle più differenti forme di spettacolo come regista, autrice e interprete di testi teatrali e cinematografici, televisivi e radiofonici (Rai2 e Radio Rai2).

Il suo interesse per le nuove forme di comunicazione si è rivolto anche allo studio delle applicazioni dell’informatica alle scienze umanistiche, alla costruzione di ipertesti, all’elaborazione e gestione di sistemi multimediali e all'evoluzione di Internet come mezzo di comunicazione. Questo ultimo tipo di ricerca ha avuto risvolti applicativi concretandosi, tra l’altro, nell’ideazione e realizzazione di siti web per l’Università di Urbino, dai quali emerge la particolare esigenza di valorizzazione le passioni culturali degli studenti (http://www.uniurb.it/Filosofia/bibliografiestudenti.html) per fornire loro gli strumenti metodologici e bibliografici (http://www.uniurb.it/Filosofia/siti.htm) utili alla redazione della tesi e alla ricerca in generale.

I risultati delle sue attività di ricerca e sperimentazione nell’ambito di cinema, televisione e teatro, sono apparsi o in corso di pubblicazione in riviste, e sono stati oggetto di numerosi spettacoli teatrali e televisivi, da lei interpretati.

La sua collaborazione con l’Università di Urbino è iniziata nell’anno accademico 1995-1996, come docente del Corso di Perfezionamento in Antropologia filosofica e fondamenti delle scienze della Facoltà di Lettere e Filosofia ed è continuata presso l’Istituto di Filosofia, con un seminario integrativo su Fisica newtoniana e filosofia della musica per l’insegnamento di Storia del pensiero scientifico nell’anno accademico 1996-97. A partire dal 1997 ha curato le principali attività didattiche e convegnistiche del Centro interuniversitario di filosofia e fondamenti della fisica, come responsabile della segreteria scientifica della Scuola superiore in fondamenti e filosofia della fisica (1998-2000) e delle Scuole estive di filosofia della fisica (1997-2003) promosse dal Centro in collaborazione con la Società italiana di logica e filosofia delle scienze (SILFS). Nel triennio in cui la Presidenza della SILFS ha avuto sede presso l’Università di Urbino (1996-99) ha partecipato alla promozione e organizzazione delle sue iniziative culturali e scientifiche.

Da questa collaborazione con le precedenti istituzioni ha progressivamente maturato un interesse sul rapporto tra epistemologia e comunicazione, e della conseguente questione della "spettacolarizzazione" della scienza, che l'ha portata in un primo tempo a occuparsi della funzione del nuovi linguaggi del web per la didattica, e in quest'ultima fase alla ripresa in una nuova prospettiva dei suoi iniziali e sempre coltivati interessi per la teoria della cinematografia, che l'hanno portata a concentrarsi sul problema della rappresentazione e della trasfigurazione dei concetti scientifici e filosofici nel cinema.

Negli anni accademici 2003-2006 è stata titolare, presso l'Istituto di Filosofia "A. Massolo" della Facoltà di Lettere e Filosofia, di un assegno di ricerca di durata biennale sul tema Linguaggi multimediali e ipertestuali. Il ruolo dell’epistemologia nella didattica in rete (settori scientifico disciplinari M-FIL/02 e M-FIL/05). Dall’anno accademico 2003-2004 ha insegnato presso il Corso di laurea triennale in Filosofia di tale Facoltà, come professore a contratto di Informatica umanistica (INF/01), di Linguaggi Multimediali (SPS/08), di Filosofia e cinema (L-ART/06), di Filosofia e teorie del linguaggio cinematografico (M-FIL/05), svolgendo inoltre lezioni, esercitazioni e prove d’esame di Abilità Informatica.

Nel dettaglio:

Nel triennio 2008-2011 ha partecipato a diversi convegni tra i quali il congresso annuale della Società italiana degli storici della fisica e dell'astronomia (SISFA), in cui ha presentato una relazione in corso di pubblicazione negli Atti dello stesso, alle scuole estive “Fisica e metafisica” e “Filosofia naturale del suono” del Centro interuniversitario di ricerca in filosofia e fondamenti della fisica degli atenei di Bologna, del Salento e di Urbino, di cui ha creato e cura tuttora il sito web.

Questa attività di ricerca è affiancata da un ruolo istituzionale nel quadro della promozione e del coordinamento di iniziative scientifiche e culturali nel campo della cinematografia, che ha svolto come membro del Consiglio di Amministrazione della Cineteca del Comune di Bologna

Elenco delle pubblicazioni

Caramel Jail, Personal Shopper for the Accused, «This century's review, journal for rational legal debate», Baustrasse 5, D-60322 Frankfurt am Main, http://www.thiscenturysreview.com

Come vedere il non osservabile: l'occhio fisico del cinematografo; «AAM – TAC, Arts and Artifacts in Movie Technology, Aesthetics, Communication», VIII, 2011, pp. 19-39. Fondazione Giorgio Cini Venezia, Serra, http://www.libraweb.net/sommari.php?chiave=10

To see or not to see the dual nature of quantum objects? Self-interference of electrons in motion pictures as a proof of the realist interpretation of the Schrôdinger wave function, con G. Tarozzi in (a cura di Roberto Mantovani) Atti del XXX congress nazionale della Società italiana degli storici della fisica e dell’astronomia (SISFA), Urbino 28 June - 3 july 2010, Argalia, Università degli studi di Urbino, Carlo Bo, 2012, pp. 231-238

Vedere e rivedere l’inosservabile doppia natura della realtà quantistica, con G. Tarozzi, «Isonomia», IX, 2010

La musica nel cinema dalle origini all'avvento del sonoro, «Studi Urbinati», LXXIII-LXXIV, 2003-2004, pp. 377-395

La copia infedele Per una filologia dell'opera filmica, con G. Beni, in «Cinema&Cinema», n.s. IX, 63, 1992, pp. 49-58

Un esempio di esotismo Salammbô di G. Flaubert, «Civiltà del mare», V, 1994, pp. 5-7

In media stat virtus? Considerazioni sul ruolo della musica nella pubblicità televisiva, in ´Forme simboliche e modelli di conoscenza, Atti del Corso di Perfezionamento in Antropologia Filosofica e Fondamenti delle scienze, 1996-97, in corso di stampa

Cinema per caso, Causalità e casualità nella trasfigurazione cinematografica, in Causalità e casualità, Atti della VIII Scuola estiva di filosofia della fisica, della Società Italiana di Logica e Filosofia delle Scienze, Cesena 3-10 settembre 2005, in corso di stampa

Clelia Christie e il ladro di abitudini, in Pink noir, Delitti per signora, Zona, Genova, 2009 http://www.editricezona.it/pdf%20per%20la%20rete/PinkNoirShort.pdf

Miseria e povertà, in Pink ink, scritture comiche molto femminili, Zona, Genova, 2003, pp.177-120

Cleopatra a Giulio Cesare, in Ragazze, non fate versi, Zona, Genova, 1999, p. 138

Ipertesti realizzati e presenti in rete

Sito web dell’ ICEPHY, Centro interuniversitario di ricerca in Filosofia e fondamenti della fisica degli Atenei di Bologna, Lecce, Urbino, 1998 www.uniurb.it/Filosofia/icephy/index.htm

Sito web dell’Istituto di Filosofia "Arturo Massolo"dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, 1999 http://www.uniurb.it/Filosofia/

Sito web di Isonomia: Rivista filosofica on line dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, 2001 http://www.uniurb.it/Filosofia/isonomia/index.htm

Sito web dell’Istituto di Civiltà Antiche dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, 2003 http://www.uniurb.it/CivAnt/civant.htm

Sito web dell’Istituto di Filologia Classica dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, 2004
http://www.uniurb.it/FilClas/istituto.htm

Sito web di Donna Clelia, 2004
http://
www.donnaclelia.it


Regia

Rametti di Cage, 2013-2014

T'erra, un mondo perfetto, scritto con Maria Teresa Scorzoni e realizzato con gli studenti dell'Accademi di Belle Arti di Bologna 2013

Fallo con noi, 2014

Suor trek, 2012-2014

La Corta Illusione, 2007

Se   puoi sognarlo puoi farlo,   2006
P.A.U.R.E.,   Potrei Avere Una Reazione Estrema, 2006
Gengis   Kahn e il problema del Tartaro, con     A. Fullin 1999-2012
Il   cane, 2004-2011
L’imprenditrice,   2010
Quando   ho fame,     2009
Meteo, 2007
Scienza   e Pazienza,     2008,  
La   Clochard, con     L. Settimelli, 2004
La   stella della piscina, 2004
Il   Treno,   2002
Test   per l’estate,   2000
Varie-età, con A. Fullin 2000
L’amore   è una mera voglia,   1999
Sempre   più moderni,   1999
Benvenuta   Primavera,   con A. Fullin , 1999
Là   dove osano le aquile, qua dove nuotano le papere, 1998
Il   terrore: Madame de Gobelin e Mademoiselle des Sévres a   Varennes,  con A. Fullin , 1997
I   soldi non sono tutto… ci sono anche i diamanti, 1996
Il   Grande scherno, storie di cinema che non immagini,   1996
Viatico   per deviati,     1995
Meraviglia   nel paese delle alici, 1994
Gorgoglio   e Pregiudizio,  1993
La   posta del fegato di Donna Clelia,   1992 

Lo spettacolo Gengis Kahn e il problema del Tartaro è stato distribuito da Zelig (Bananas) dal 1999 al 2012 in numerosi teatri tra i quali

Zelig (Milano)
Ciak (Milano)
Arena del Sole (Bologna)
Teatro Bonci (Cesena)
Teatro delle Celebrazioni (Bologna)
Teatro Camploy (Verona)
Teatro Laterale (Padova)
Teatro il Piccolo (Forlì)
Teatro Rifredi (Firenze)
Juvarra (Torino)
Teatro due (Parma)

La rubrica Posta del fegato di Donna Clelia (da lei scritta e interpretata è stata ospite fissa in Al Posto Tuo (RAI2) e a Carta di riso (RADIORai 2).Tutti i testi sono depositati presso la SIAE, sezione Teatro e Opere Radiotelevisive D.O.R

Ha riadattato per il teatro e interpretato

Una partita a scacchi con Albert Einstein di Durenmatt

I Fisici di Durenmatt
Il Fedro di Platone
L' apologia di Socrate di Platone
Bartleby lo scrivano
di Melville
Dialogo sopra i massimi sistemi del mondo
di Galileo
Vita di Galileo di Brecht nelle sue 3 traduzioni
La sonata a Kreutzer
di Tolstoj
Storie naturali
di Levi
Dialoghi
di Luciano
Dell'origine
di Eraclito
Manuale
di Epitteto
L'asino d'oro
di Apuleio
Il giardino dei sentieri che si biforcano di Borges
Tom Castro
e altri racconti di Borges
Il diario intimo di Sally Mara di Queneau

Ha collaborato alla regia

La donna é nobile il maschio é labile
Riso Rosa
D'Art Room
Salotto e ½
Saremo Somare
Onirica Ironica
Datemi un Martello
Loro del Reno
Titanic: Crociera teatrale con tragico destino
Nautilus: Ventimila leghe sotto i fari
La collana di venere: il doppiomento della letteratura

Film (attrice)

Ha presentato

 

E’ la voce di Chissadove http://cookiefortwo.blogspot.com/2011/08/chissadove-animazionelibro.html