foto di Julien Heargraves
spettacolo di e con

Alessandro Fullin, Clelia Sedda e le Sissister (Mauro Guadalupi eToni Inguì)

Lo spettacolo VARIEetà, come suggerisce il titolo, si inserisce con presunzione nel tradizionale filone del varietà italiano. Se molti comici tentano di sedurre gli spettatori ventenni, i nostri artisti (allenati e affiatati come una squadra di football) risultano particolarmente graditi ai pensionati e alle casalinghe ultra sessantenni che ne apprezzano il sapore anni '50 e questo strano cocktail tra il "camp" e Jiulie Andrews.

Il corpo di ballo consta di due soli elementi ma di un ben fornito guardaroba; manca la scenografia? Ecco i costumi delle Sissister: Mauro Guadalupi e Toni Inguì, reduci dalle fatiche dell'Operetta di Abbati, si esibiscono ora nei panni di due scatenate odalische, ora in quelli di due affaticate ballerine del Can Can; strass, stracci e piume incorniciano e completano le loro virtuose performances.

A far riposare i polpacci dei ballerini, massaggiati in camerino dal tecnico, ci penserà Alessandro Fullin, autore di testi preziosi e complicati che sono alla base di alcune riuscitissime interpretazioni di fiabe cattivissime (Biancasporca), divi del cinema dalla traballante virilità e dello stesso Dio.

Non potendo trovare un filo conduttore, tuttavia gli artisti di questo varietà hanno trovato una conduttrice: manterrà costantemente calda la temperatura dello spettacolo Donna Clelia che, con i suoi 65 Kg perfettamente distribuiti, è l'unico elemento femminile del gruppo. Apprezzata da Cinema e Pubblicità che ne hanno alimentato vanità e dote, alternerà il ruolo di presentatrice a quello di ancor woman, musicista e cantante affidandosi anche all'ukulele e alla sua, non meno scordata, attività di ballerina.

Qual’è la ricetta vincente di questa zuppa di estatici monologhi e dinamici balletti? Qual’è il motivo per cui si dovrebbe accorrere ai loro spettacoli? Qualunque esso sia il pubblico dovrà pagare il biglietto

Per chi ha gusto, pane e denti ... un appuntamento da non perdere.

foto di Bruno Pompa

Alessandro Fullin (Trieste, 1964)

E' autore di testi e commedie teatrali. Come attore ha partecipato a spettacoli che si sono tenuti in diversi teatri italiani quali: Cassero (Bologna), Teatro delle Celebrazioni (Bologna), Arena del Sole (Bologna), Itc (S. Lazzaro), Teatro Camploy (Verona), Teatro Laterale (Padova), Teatro il Piccolo (Forlì), Teatro Bonci (Cesena), Zelig (Milano). E' stato ospite di trasmissioni televisive: Buona Fortuna (RAI 1) e Crociera  (RAI 2)

Mauro Guadalupi (Brindisi, 1973)

Ha studiato danza presso l'Accademia Vaganova di Ruxandra Nicolescu. Ha partecipato ai seguenti spettacoli di danza classica e contemporanea: La bella addormentata, Schiaccianoci, Giselle, L'altra metà del cielo. Ha lavorato come ballerino per la Televisione Svizzera Italiana (TSI) ed é stato ospite della trasmissione Il brutto Anatroccolo (Italia 1)

Toni Inguì (Zurigo, 1964)

Ha studiato danza presso il Centro Danza Classica Moderna Professionale California Club di Milano. Ha partecipato ai seguenti spettacoli di danza: Sissi, il Paese dei Campanelli, Carmen. Ballerino e cantante nelle seguenti trasmissioni televisive: Vent'anni dopo  (Italia 1), Lascia o raddoppia (Rai 1), l brutto Anatroccolo (Italia 1), Arriva Cristina  (Italia 1)